Diventa ciò che sei

16 Mar

2018

Diventa ciò che sei

“Il prossimo Sinodo sui giovani ha come tema centrale il discernimento vocazionale. Quando si ascolta la parola ‘vocazione’, la prima cosa che di solito viene in mente è la vocazione alla ‘vita consacrata’. Ma la chiamata di Dio è più ampia: non è limitata alle forme ‘perfette’. È anche l’umile e continua ‘vocazione universale alla gioia dell’amore’ che il Padre rivolge a tutti”. Lo scrive padre Diego Fares, redattore de La Civiltà Cattolica, nel numero di marzo.

“Per poter ascoltare questa chiamata e scegliere il tipo di servizio in cui si concretizza l’amore è necessario crescere nella pratica del discernimento spirituale”, spiega padre Fares. Il documento preparatorio è un insieme di discorsi papali e documenti carichi di sapienze. Ma già letti, forse un po’ datati.

In vista del Sinodo sui giovani c’è chi non si arrende a risposte già sentite e linguaggi clericali e cerca di sviluppare una riflessione seria, rigorosa e soprattutto libera. C’è chi decide di riservare un tempo e un luogo alla elaborazione del senso. Come prendere decisioni? Ascoltando quali voci? Con quale idea sull’intero della propria vita?

Con il filosofo Silvano Petrosino a Pavia si guarderà al futuro e alle linee interpretative prevalenti, anche tra i giovani, approcci estremi quanto ingenui: dal considerarsi in balia di un destino già scritto, inesorabile, al sentirsi sopraffatti da un astratto ideale di eccellenza. Naturalmente in un quadro societario di competizione sregolata e violenta. Ecco dunque la ricerca: comprendere come libertà personale e legami sociali possano nutrirsi a vicenda. Il compimento di ciascuno è immaginabile solo in un dinamismo comunitario.

Di qui l’idea che sta alla base del progetto: combattere la retorica sui giovani allargando al territorio, in chiave filosofica e pedagogica, interrogativi che non possono rimanere interni al recinto ecclesiastico e che i giovani stessi hanno la responsabilità di assumere, in dialogo con le altre generazioni. Il titolo del percorso ne esprime il focus principale: la sfida dell’unicità, cioè del “come” diventare ciò che si è.

Destinatari i giovani dai 18 ai 30 anni, ma anche genitori, educatori, insegnanti, operatori pastorali…

Obiettivi: rendere pubblica la riflessione sul rapporto col proprio futuro e con le scelte da compiere; lavorare insieme a rivedere forme e linguaggi delle pratiche educative tradizionali; innescare un circolo virtuoso tra riflessione teorica e sfide quotidiane.

Dove: Collegio Borromeo Pavia

Quando: lunedì 9 aprile ore 21

Copyrights © Synesio - la tenda delle idee. All rights reserved - P.Iva e C.F. 04451860961